Valore non valido
Valore non valido

Nuoto

nuoto@csibologna.it - La Commissione Tecnica riceve presso la sede del CSI su appuntamento.

Carraro Bianchi BastelliProseguono le soddisfazioni per Azzurra ’91 CSI, un 2017 che si sta rivelando come l’ennesima ottima stagione. Dal 23 al 30 luglio prossimo, infatti, nella splendida Danube Arena di Budapest, Martina Carraro sarà impegnata nei 50 rana, il giorno 29, e nei 100 rana, il giorno 24/7; la sua compagna di squadra Ilaria Bianchi disputerà invece i 100 farfalla, il giorno 23, e nei 200 farfalla che si disputeranno il giorno 26.
La delegazione italiana che parteciperà alla 17esima edizione dei Campionati Mondiali, in programma a Budapest e al lago Balaton dal 14 al 30 luglio, sarà composta da 89 atleti. La più giovane atleta è Chiara Pellacani, tuffatrice romana che compirà 15 anni il 12 settembre e che ha già preso parte ai campionati europei di specialità di Kiev, nel giugno scorso, piazzandosi al quarto posto dalla piattaforma, al quinto nel team event con Vladimir Barbu e al decimo dal trampolino 1m. L'atleta più maturo è il capitano della nazionale di nuoto, il bicampione mondiale dei 100 stile libero Filippo Magnini, 35enne pesarese all'ottavo campionato iridato di una carriera che conta 50 medaglie internazionali tra olimpiadi, mondiali ed europei. I primi atleti ad esordire saranno la sincronette Linda Cerruti nella routine tecnica del solo e i tuffatori Tommaso Rinaldi e Giovanni Tocci dal trampolino 1m.Budapes 2017

NUOTO (23-30 luglio alla Danube Arena) tutti i convocati

Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Can. Vittorino da Feltre) 100 e 200 farfalla
Piero Codia (Esercito / CC Aniene) 50 e 100 farfalla
Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia) 200, 400, 800 e 1500 sl
Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto) 50 e 100 sl
Filippo Magnini (CC Aniene)
Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 50 e 100 rana
Filippo Megli (FlorentiaNuotoClub) 200 sl
Matteo Milli (Team Lombardia) 50 e 100 dorso
Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto) 800 e 1500
Luca Pizzini (Carabinieri / Fondazione Bentegodi) 200 rana
Matteo Restivo (FlorentiaNuotoClub) 200 dorso
Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto) 50 e 100 rana
Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno) 200 e 400 misti
Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto) 100 sl
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) 100 e 200 farfalla
Giorgia Biondani (Esercito / Leosport)
Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) 50 e 100 rana
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) 50 e 100 rana
Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene) 50 e 100 sl, 50 e 100 farfalla
Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene)
Annachiara Mascolo (H.Sport FI)
Alice Mizzau (Fiamme Gialle / Team Veneto) 200 e 400 sl
Margherita Panziera (CC Aniene) 100 e 200 dorso
Federica Pellegrini (CC Aniene) 100 e 200 sl
Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli) 200 farfalla e 400 misti
Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene) 400, 800 e 1500 sl

Lo staff è formato dal direttore tecnico Cesare Butini, dai tecnici federali Fabrizio Bastelli, Stefano Franceschi, Matteo Giunta, Gianni Leoni, Stefano Morini, Claudio Rossetto, dai tecnici Marco Pedoja e Christian Minotti, dal medico federale Lorenzo Marugo, dai fisioterapisti Stefano Amirante, Marco Morelli e Maurizio Solaroli, dal responsabile tecnico video analista Ivo Ferretti; giudice aggregata Silvia Atzori.

Selfie col papa pellegrini2017In occasione della 54esima edizione del “Sette Colli” di Roma, il più importante meeting di nuoto del calendario italiano, Papa Francesco ha ricevuto una delegazione di atleti italiani e internazionali, guidata dal presidente della Federnuoto Paolo Barelli, alla Sala Clementina del Palazzo Apostolico, in Città del Vaticano. Significative come sempre le parole pronunciate, ad un gruppo numeroso di atleti attenti nell’ascolto."Il vostro sfidarvi, gareggiare, vivere a contatto con l'acqua possa essere anche un contributo ad una diversa cultura dell'acqua: l'acqua è vita, senza acqua non esiste la vita.E parlare di vita è parlare di Dio, origine e sorgente della vita, e anche la nostra vita cristiana inizia nel segno dell'acqua, col Battesimo", ha detto Papa Francesco agli atleti, fra i quali erano presenti anche Luca Leonardi, Martina Carraro e coach Fabrizio Bastelli, in rappresentanza della squadra di nuoto agonistico del Csi di Bologna, Azzurra ‘91 Csi. “Lo sport è anche festa. Una festa non priva di contenuti, perché trasmette valori sempre più necessari in una società come la nostra, che viene definita 'liquida', priva di punti di riferimento saldi. Il vostro sport si fa nell'acqua, ma non è 'liquido', anzi, è molto 'solido', richiede impegno costante e forza d'animo". Ha poi concluso: "Il Signore vi benedica e vi dia sempre la gioia di fare sport insieme, in spirito di fratellanza".

Dopo questo momento indimenticabile, ottimi i risultati per i nostri ragazzi anche in vasca, in una manifestazione di altissimo livello che ha visto schierati, da Federica Pellegrini in giù, alcuni dei migliori atleti del mondo.

Medaglia d’oro per Ilaria Bianchi nei 100 metri farfalla con un ottimo tempo di 57’89. Per lei anche un sorprendente quarto posto nei 200 farfalla con 2’09”60 nella gara vinta dall’ungherese Liliana Szilagyi!

Medaglia d’argento a dir poco strepitosa, invece, per Martina Carraro nei 100 rana con un ottimo 1’07”74. Per lei anche il quarto posto nei 50 rana, con il tempo di 31”51. Risultati che fanno ben sperare in vista dei prossimi appuntamenti, quando i carichi di lavoro saranno smaltiti, ma resteranno sicuramente i ricordi di un week end indimenticabile, fuori e dentro dalla vasca...

Collage incontro col Papa e Sette Colli

Ilaria Bianchi Sette Colli 2017

Da oggi Martina Carraro, Ilaria Bianchi e coach Fabrizio Bastelli saranno al Sette Colli con la Nazionale italiana.
Altri dieci atleti di Azzurra 91 Csi saranno sempre al Sette Colli a Roma: Arianna Barbieri, Martina Ciriesi, Alice Ferrarini, Alexia Ferri, Sara Spadazzi, Luisa Trombetti, Mirco Di Tora, Luca Leonardi, Stefano Pizzamiglio e Matteo Zampese.

Con parte della categoria Ragazzi impegnata a Monastier, il resto della squadra ha tenuto alta la bandiera di Azzurra 91 Csi e President, alla nuova Piscina dello Stadio in occasione del 1° Trofeo Città di Bologna - Memorial Carmen Longo.

1 Trofeo Città di Bologna 01

1 Trofeo Città di Bologna 03

 

 

Nella due giorni di gare non sono mancate le soddisfazioni e le belle prestazioni, soprattutto dal gruppo dei più grandi di coach Fabrizio Bastelli, che ha visto un convincente Matteo Zampese. Il ragazzo di Schio ha ben disputato le tre gare della rana, andando a vincere i 200 rana in 2'18"70.

Bene anche Ilaria Bianchi e Martina Carraro, vincenti nelle distanze dei 50 e 100, rispettivamente a farfalla e rana. Bene anche Luisa Trombetti vincente nei 200 e 400 misti e seconda nei 200 rana e 200 stile. Seconda anche Arianna Barbieri nei 50 e 100 dorso. Tra le più giovani, come spesso accade, Costanza Cocconcelli dà dimostrazione di aver voglia di emergere, conquistando il primo posto di categoria in tutte le gare nelle quali ha gareggiato: 50 e 100 dorso, 200 misti e 50 stile libero. Con la ciliegina sulla torta della miglior prestazione tecnica Juniores nei 50 dorso, gara in cui è stata superiore anche alle più grandi.

Sempre tra i più giovani, sono arrivati altri piazzamenti e podi ma l'opinione di coach Riccardo Lanozzi e dei suoi assistenti presenti, Massimiliano Montanari e Giorgia Campana, è che si possa e debba essere più incisivi in queste gare, per poter arrivare alle gare che contano con la giusta convinzione e preparazione. La strada è lunga, ma la stiamo percorrendo molto bene....bravi tutti!1 Trofeo Città di Bologna 02

 

Azzurra 91 CSI le ragazze al primo posto in Regione per il terzo anno consecutivoPassano gli anni, le atlete si susseguono stagione dopo stagione, ma Azzurra'91 CSI con  President rimane la squadra da battere, per la categoria Ragazze del nuoto femminile!

A Monastier (TV) si è infatti svolto il Campionato Italiano per la categoria Ragazzi/Ragazze, dove le squadre emiliano-romagnole gareggiavano insieme a quelle del Veneto.

La nostra squadra, non solo ha vinto il confronto nella nostra Regione, ma si è imposta anche in quello con tutte le squadre venete, da sempre tra le più forti in Italia.

Il nostro successo assume ancora maggior rilievo se si considera che la squadra era composta per 4/6 da atlete del 2004 e con solo due del 2003. Le ragazze, per l'occasione seguite dai coach Marco Raguzzoni e Paolo Facchinelli e trainate dalla campionessa italiana Chiara Fontana, che ha galvanizzato tutto il gruppo, hanno concluso la competizione con il punteggio di 11.170 punti, prima quindi in Emilia per il terzo anno consecutivo!

Oltre a Chiara, sono state super tutte le componenti della squadra: Beatrice Cocconcelli, Klarissa Klement , Giorgia Lazzaretti, Greta Ongaro e Emma Zanni. Davvero brave!

I nostri maschietti, anch'essi presenti a Monastier, a causa anche di una squalifica e di qualche prestazione sottotono, hanno chiuso invece al 16° posto.
Alla gara maschile erano invece presenti: Thomas Alarici, Cesare Baldari, Tommaso Baravelii, Riccardo Botti, Dario Panciroli, Giovanni Ricchi e Antonio Rocca.

cuffia dorataUn primato di passione sportiva per Massimiliano Bocchini

Volendo tradurla nei termini che i veri appassionati di sport possono capire al volo, bisogna ricordare i Giochi della XXV Olimpiade ed il venticinque non è un numero proprio casuale. Era il 1992 e Barcellona in quella calda estate ospitava le Olimpiadi, famose perché le squadre sportive dell’ex Unione Sovietica si presentarono sotto il nome di Squadra Unificata (EUN), arrivando poi prime nel medagliere. Nel nuoto erano i tempi di Aleksandr Popov, vincitore dei 50 e dei 100 stile libero e di Krisztina Egerszegi, dominatrice nel dorso e nei 400 misti. L’Italia portò a casa due bronzi: Luca Sacchi nei 400 misti e Stefano Battistelli nei 200 dorso. Dipinto lo sfondo, stringiamo l’inquadratura della Andrea De David con Massimiliano BocchiniAndrea De David con Massimiliano Bocchininostra storia su Bologna, sul CSI Bologna, che da pochi anni aveva cominciato ad organizzare corsi di nuoto anche nella vasca da 25 metri alla piscina dello Stadio.

Altri tempi rispetto ad oggi, dove il Centro Sportivo Italiano porta in corsia oltre cinquemila bolognesi ed i suoi nuotatori, le Olimpiadi, non le guardano più in televisione, ma sono lì presenti in acqua. Proprio in quell’anno olimpico s’iscrisse nei corsi nuoto adulti, poco più che ventenne, tal Massimiliano Bocchini. Fin qui nulla di speciale, ovvio, non sarà stato l’unico, ma come sanno tutti gli sportivi che fanno della costanza la loro guida, i risultati si costruiscono con il tempo e l’impegno. Dopo Barcellona 1992 arrivarono le Olimpiadi di Atlanta 1996; un quadriennio che nello score di Max segnò un en plein: quattro anni di corsi di nuoto ininterrotti con il CSI. E così via Sydney 2000, Atene 2004, Pechino 2008 e Max sempre lì, di anno in anno, a macinare vasche incessantemente allo Stadio, senza mai mancare un’iscrizione con il CSI.

Se siamo qui il finale è facilmente intuibile: Rio 2016 e con il 2017, in termini più solenni, Massimiliano ha raggiunto il quarto di secolo di fedeltà al CSI nuoto, senza pause e sempre nella stessa piscina. Un risultato davvero notevole. Qualche lezione l’avrà probabilmente persa, ma siamo sicuri che avrà avuto modo di recuperarle tutte! Usando una retorica che in questi casi non ci stanca mai, possiamo ben dire che Max è parte integrante della famiglia del CSI Nuoto, avendo anche visto generazioni di bambini e ragazzi dello Stadio nuotare, crescere e perfino diventare istruttori. Poi se già tutto questo non dovesse bastare, nel suo curriculum sportivo targato Centro Sportivo anche moltissime presenze, come discreto podista, alla tradizionale Camminata di San Luca dell’8 dicembre. Il suo attuale istruttore, che non troppo sorprendentemente coincide con chi scrive, lo conosce da tredici anni e può ben sottolinearne il carisma, la capacità di fare gruppo, il rispetto per i compagni e per l’ambiente della piscina ed ovviamente le sue doti natatorie... Anche se, ad onor del vero, avrebbe margini di miglioramento, soprattutto a dorso!

Come riconoscimento per questo traguardo il CSI nuoto ha regalato a Max ed ai suoi amici una speciale cuffia personalizzata color oro, realizzata appositamente dallo sponsor tecnico HEAD. Un po' ricorda la famosa cuffia di Filippo Magnini, perché sotto una corona nera sono riportati il nome e gli anni di dedizione al nuoto ed al CSI. Il Presidente del CSI comitato di Bologna si unisce al Presidente della commissione tecnica nuoto ed al responsabile della piscina Stadio nel congratularsi con Massimiliano, non solo per la fedeltà, ma anche per rappresentare i migliori valori dello sport. Ora se una sera, rigorosamente dalle 18:40, buttando un'occhiata alla corsia 5 dalla vetrata dell'atrio piscina, doveste scorgere una cuffia dorata, sapreste che è il nostro Max che nuota un altro venticinque!Massimiliano Bocchini

 

Ragazze di Azzurra91 CSI 2Strepitose, non ci sono altre parole per descrivere la prestazione di squadra nello scorso week end delle nostre atlete che, nella Finale di Coppa Brema, valida come Campionato Italiano di Nuoto a squadre, sono arrivate seconde dietro solamente all’Aniene di Federica Pellegrini.

Per la compagine romana, che schierava oltre all’olimpionica una serie impressionante di campionesse, si è trattato dell’ottavo successo consecutivo, il decimo negli ultimi undici anni, con lo stratosferico risultato di 128 punti complessivi. Ma dietro di loro, incredibile il risultato di Azzurra’91-CSI, con 94,50 punti...

Le nostre ragazze, partite con il piede giusto fin dalle prime battute, non hanno mai mollato la seconda piazza, rintuzzando gli attacchi da parte di società di grande blasone (e mezzi economici) come SMGM Team Lombardia e Team Veneto.

Un risultato inaspettato per tutti, che arriva dopo il quarto posto dell’anno scorso. C’era la voglia di provare a salire sul podio ma l’idea di arrivare addirittura sul secondo gradino era davvero impensabile.Ragazze di Azzurra91 CSI 1

Il risultato è figlio del grande lavoro quotidiano svolto dalle nostre atlete e dagli allenatori che le allenano, a partire dall’Head Coach Fabrizio Bastelli, passando per Riccardo Lanozzi, Denny Ferroni, Andrea Barbieri, Paolo Facchinelli e Massimiliano Montanari.

Veniamo però alle artefici di questa stupenda giornata di gare, a partire dalla veterana in Azzurra’91-CSI, Arianna Barbieri superlativa in tutte le gare disputate, 100 dorso (59”12), 200 dorso (2’10”56) e nelle staffette 4x100 stile e 4x100 mista.

Poi Ilaria Bianchi che con sei gare disputate è stata la più impegnata; ha infatti scaldato i motori nei 200 misti (2’13”95), per poi esplodere nei 200 farfalla (2’06”84), 100 farfalla (56”83), 100 stile libero (55”22), e anche per lei ci sono state le due staffette. Martina Carraro, super come sempre nei 100 rana (1’05”81), 200 rana (2’27”50), 50 stile libero (25”64) e nella staffetta mista.

La matricola terribile, la giovanissima ma già matura Costanza Cocconcelli, è scesa in vasca nei 200 stile libero (2’01”15), 400 misti (4’50”38) e nelle due staffette, con una super prima frazione nella stile libero in 55"33. Nicoletta Ruberti, solidissima nella staffetta stile libero e la positivissima Giada Girotti impegnata invece nelle distanze più lunghe, dei 400 e 800 stile libero (4’17”78 e 8’57”26).

Ora per tutti ci sarà un giusto ma come sempre veloce riposo, prima di riprendere per la seconda parte di stagione. Intanto la prima parte, tra criteria, assoluti e campionato a squadra, è stata sicuramente da incorniciare!

College ragazze di Azzurra91 CSI

Azzurra CSI

Nella due giorni di nuoto disputata alla piscina D. Samuele, per il 7° Trofeo Città di Milano, gli atleti di Azzurra’91-CSI hanno come sempre mostrato il loro valore, conquistando quattro medaglie d’oro e una medaglia di bronzo.

Due vittorie sono arrivate da Martina Carraro nei 50 e 100 metri rana. Sono state due gare tiratissime, vinte di pochi centesimi sulla fortissima Arianna Castiglioni. I tempi, 31”26 e 1’08”03, sono in linea con quanto dimostrato da Martina in questo primo scorcio di 2017. Adesso è desiderio suo e di coach Bastelli trovare la giusta brillantezza in vista degli Assoluti di Riccione, per cercare l’immediata qualificazione ai Mondiali di Budapest.

Un oro e un bronzo li ha vinti una veloce Ilaria Bianchi che nei 50 farfalla, gara che l’ha vista terza, ha registrato un crono che non vedevamo dal biennio 2012-2013. Nei 100 farfalla, poi, è uscita vincitrice con un 58”16, anch’esso nuotato sempre con un veloce passaggio. Questa ritrovata vena di Ilaria è un bellissimo segnale e fa ben sperare per raggiungere il pass mondiale. Ilaria ha anche ben disputato i 100 stile libero arrivando sesta in finale in 56”56.

L’ultima gara che ci ha visto vincenti sono stati i 50 dorso al femminile, in cui Arianna Barbieri ha guadagnato la prima piazza con una bella partenza, mantenendo il distacco sulle sue avversarie fino al tocco della piastra in 28”85. In queste settimane di allenamento di avvicinamento agli Assoluti, Arianna avrà la possibilità di affinare la forma in vista di Riccione per cercare di nuotare un 50 dorso da 28” basso e un 100 di altissimo livello. Nella distanza dei 100 dorso a Milano è invece giunta sesta, con il tempo di 1’02”56.

Sempre nel dorso, bella prestazione da parte di Alice Ferrarini che ha ritoccato il suo personale, portandolo a 29”19, nuotato in una finale in cui è arrivata quinta. Brava Alice!

Oltre ad Alice, sono riusciti ad agguantare la finale al Trofeo di Milano anche Mirco Di Tora, settimo nei 50 dorso in 26”40 e sesto nei 100 dorso in 56”67 e Luca Leonardi nei 50 stile in cui è giunto ottavo in 23”50.

Medaglie doro 2017

Ilaria Bianchi Martina Carraro Adele Longo e Arianna BarbieriIlaria Bianchi Martina Carraro Adele Longo e Arianna BarbieriSi chiama Acqua Seven, ed è il nuovo soggetto che gestirà, per i prossimi venticinque anni, il circuito delle sette piscine comunali di Bologna. Fra i partecipanti al progetto, anche il Comitato Provinciale CSI, attivo sul territorio da oltre 20 anni, con la propria proposta rivolta al mondo natatorio. Si tratta delle piscine “Vandelli” dell’Arcoveggio, “Cavina” a Borgo Panigale, dello storico “Sterlino” di via Murri, del “Tanari” di via Varthema, dello “Spiraglio” a San Donato e dello “Stadio”, vasca da 25 metri. Ma, soprattutto, del rinnovato impianto con vasca da 50 metri, sempre presso lo Stadio di Bologna, intitolato a Carmen Longo.

Dopo i lavori, durati oltre 10 anni, è stato restituito alla città, infatti, lo storico “Littoriale”, costruito nel 1927. A tutti gli effetti, uno degli impianti sportivi monumentali più importanti d’Italia e, all’epoca della costruzione, anche d’Europa. Ospitò Infatti, a pochi mesi dal completamento, la seconda edizione dei Campionati Europei di Nuoto, dominati in tutte le specialità dello stile libero dallo svedese Arne Borg che vi stabilì uno storico record del mondo nei m. 1500 sl (il Paltrinieri dell’epoca!) relegando il secondo classificato a quasi 3 minuti… L’impianto è oggi intitolato alla memoria di Carmen Longo, studentessa del Liceo Minghetti di Bologna, campionessa italiana e primatista nei 100 rana, deceduta nel 1966 insieme all’intera squadra nazionale di nuoto nella caduta dell’aereo che li avrebbe accompagnati al Meeting Internazionale di Brema. Nato come vasca estiva scoperta, l’impianto è stato oggi dotato di un tetto in vetro a scomparsa, di concezione avveniristica. All’interno dell’impianto olimpionico, e nelle corsie delle altre sei piscine coinvolte nel progetto, potranno quindi trovare spazio gli oltre 50.000 residenti a Bologna (e nei dintorni) che, si stima, siano abituali frequentatori degli impianti natatori.

Purtroppo, per motivi legati agli orientamenti sociali e politici dei partiti della nostra città, e anche a poco attente scelte strategiche attuate dallo stesso C.S.I. nei decenni precedenti, gli spazi a noi assegnati si fermano ad una percentuale limitata: cercheremo di sopperire a questo con la consueta qualità del servizio! L’offerta complessiva sarà infatti rivolta a tutti: dai corsi in vasca piccola pre-parto, al fantanuoto, ai corsi per piccolissimi, passando per i corsi per principianti e di perfezionamento, la pre-agonistica, senza dimenticare la ginnastica in acqua e l’hydrobike. Le porte dei sette impianti del circuito saranno poi aperte anche per le partite e gli allenamenti della pallanuoto, per l’attività dei sub e del nuoto sincronizzato. Non mancheranno i corsi di formazione, le attività con i disabili e la rieducazione in acqua, la collaborazione con le scuole e, ovviamente, le manifestazioni agonistiche. A fare la parte del leone, come sempre, la squadra di nuoto Azzurra ’91 CSI Bologna che, da 25 anni, promuove l’attività di alto livello; presente in gara a tutte e tre le ultime Olimpiadi, sono stati l’estate scorsa Ilaria Bianchi (finalista nella staffetta 4x100 misti femminile), Martina Carraro e Luca Leonardi, guidati dal coach Fabrizio Bastelli (oggi presente nello staff tecnico della nazionale) a ben rappresentare il CSI di Bologna alle Olimpiadi di Rio 2016.Stadio2 2

 

L'editoriale

United Colors of Europe

AGOSTO 2018 Negli anni del dopo Brexit, nell'epoca dell'euroscetticismo, nei mesi complicati del ritorno al sovranismo, è toccato in sorte ancora una volta ad un...

Leggi tutto »
Vai all'archivio »

banner newsletter

Calendario Eventi